In favore delle LIM

Ringrazio Caterina Policaro per i materiali che condivide, le idee e le notizie che annota puntualmente sul suo famoso blog Catepol. Pubblico qui una sua presentazione che con chiarezza illustra ciò che di essenziale c’è da sapere sulla lavagna interattiva, sognando il giorno in cui questo strumento sarà presente in tutte le aule come un normale ausilio al lavoro dell’insegnante. Ma la realtà è ben diversa! Una scuola di circa 1000 studenti e un centinaio di docenti, che deve fare i conti con un unico videoproiettore (altro che LIM!), mi attende domani mattina, come ogni mattina, senza nessuna prospettiva di un reale cambiamento. E mi chiedo come sia possibile che nella scuola italiana si sia fermi a tecnologie che risalgono ad almeno due secoli fa. Al medico specialista chiediamo che utilizzi strumenti di diagnosi e metodologie all’avanguardia e così pure all’ingegnere che ci progetta la casa: solo nella scuola permane radicata a più livelli la convinzione che le nuove tecnologie siano superflue se non addirittura dannose.

 

Bookmark the permalink.

Vecchi commenti

  1. grazie a te per aver apprezzato e condiviso a tua volta le mie slides 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *